L’e-commerce, da sfida a canale vero e proprio

Secondo gli ultimi dati diramati da Cosmetica Italia, uno degli elementi che sta facendo sperare il settore del beauty italiano in un ritorno in piena forma ai livelli pre-Covid è la rincorsa dell’e-commerce. Nel 2021 le vendite online di prodotti di bellezza sono aumentate del 23%, oltrepassando gli 870 milioni di euro. Certo, il valore è ancora limitato rispetto ai canali tradizionali, con un’incidenza inferiore al 10% del giro d’affari complessivo, ma è...

2022, scatta l’ora del beauty virtuale

Per un settore come il beauty, il mondo virtuale e tutto l’universo che ruota attorno ai cosiddetti Nft sembra un approdo quasi naturale. D’altro canto la bellezza intesa come industria ha sempre avuto una forte vocazione hi-tech, non solo se si guardano gli assetti produttivi e le infinite possibilità di personalizzazione di prodotti e trattamenti attraverso strumenti tecnologici di ultima generazione, ma anche se si considera la comunicazione. Non è un caso, quindi,...

Il mercato è sempre pronto a premiare l’innovazione

Anche nel settore del beauty è possibile fare innovazione che sia disruptive. E, nello scenario attuale, ci sono i presupposti perché questa innovazione venga lautamente premiata dal mercato. L’esempio più chiaro è quello del marchio americano Olaplex. La società è stata fondata in California nel 2014. Ebbene, appena 7 anni più tardi, a fine 2021, è stata quotata raggiungendo una valutazione di mercato di 15 miliardi di dollari. Sembra un exploit in stile...

Ripresa con il tonico di Borsa

Un importante segnale di salute del settore della bellezza arriva dalla Borsa. Nelle ultime settimane si è risvegliata la voglia di approdo sui listini, con diverse quotazioni effettuate, e altre annunciate a breve. Si tratta di casi molto differenziati per tipologia e per localizzazione geografica. Ma che, proprio nell’insieme, assumono un significato rilevante, se si pensa che era dal 2013 che non si registravano sbarchi in Borsa, quando avvenne l’ultima Ipo rilevante, quella...

Profumerie in cerca della ‘febbre’ online

L’attuale situazione delle profumerie italiane è un esempio tangibile di quanto il successo di un canale distributivo sia oramai strettamente connesso ai comportamenti del consumatore. A livello mondiale, infatti, i dati raccontano di come il periodo della pandemia abbia scatenato una sorta di ‘febbre’ da fragranza. In alcuni mercati, si parla di ‘voglia di profumi’ per indicare come lo sviluppo di questa tipologia di prodotto cosmetico abbia superato quella di ogni altra categoria...

Farmacie, il risveglio è strutturale

Il risveglio del canale farmacia era atteso da tempo. Negli ultimi anni, il segmento è stato sollecitato dall’introduzione della normativa sulle società di capitale, quindi dallo sbarco dei primi network internazionali. Fattori che avevano avviato un primo percorso di consolidamento. Ma il vero cambio di passo è stato attivato dal Covid, periodo da cui le farmacie escono con una spinta inedita che, soprattutto, ha moltiplicato i riflettori degli investitori sul comparto. Nei mesi...

Cruelty-free, nuovo pass per la Cina

Era attesa da tempo, e i francesi l’avevano già anticipata a gennaio. Ma, lo scorso primo maggio, la notizia è diventata ufficiale. È caduta per tutti una delle barriere più anomale e discusse per i prodotti di cosmetica verso la Cina. L’agenzia cinese per la sicurezza dei consumatori ha eliminato l’obbligo di test sugli animali dei prodotti entranti in quello che è il mercato della bellezza con il maggior tasso di crescita al...

La connessione obbligata alle generazioni digitali

È ormai chiaro che gli effetti della pandemia sui vari settori dell’economia non saranno solo quelli contingenti dell’interruzione degli acquisti e delle attività. I mutamenti più importanti saranno quelli, strutturali, legati al cambio di abitudini e comportamenti, con conseguenze tangibili all’interno dei singoli comparti e canali. Nel mondo della cosmesi, questo sta già traducendosi in cambi strategici e radicali da parte dei player del settore, anche con la chiusura di attività ritenute non...

Sostenibilità, una carta per il made in Italy

Prima era la moda del biologico e del naturale. Poi si è innescata la questione del circular per salvare il pianeta. Ancora più di recente, la declinazione ha assunto i contorni del give back, ossia del ‘ritornare’ risorse alla società, magari sostenendo i ‘più deboli’ come chiedono le generazioni più giovani. La spinta verso una responsabilità d’impresa ha coinvolto con tempi e modalità diversi il settore beauty. Adesso, anche per il mondo della...

La carica delle startup firmate ‘generazione Z’

Dai principali terzisti di cosmetici italiani arriva un segnale interessante, indice della forza del cambiamento che sta attraversando il mondo della bellezza. Non passa giorno, rivelano i terzisti, che in azienda non arrivi una richiesta, da parte di un’influencer, in merito al lancio di una nuova linea beauty. Questi contatti arrivano da ogni genere di blogger o instagrammer, e prescindono dal livello di notorietà. Come a dire: tutti scommettono sulla propria capacità di...

I flussi dello shopping si spostano online

Lo spettro che continua ad aleggiare sul beauty è quello che toglie il sonno anche all’intero made in Italy: che, in conseguenza della pandemia, permanga l‘attuale situazione di flussi turistici bloccati, o limitati a famiglie e viaggiatori nazionali. A peggiorare la prospettiva, ci si mette anche la possibilità di un blocco a quella che rimane una delle variabili d’impulso all’acquisto in movimento: il tax free. Il Governo di Londra ha infatti lanciato un...

Dopo il lockdown, la sfida della consulenza

Il beauty è uscito dal lockdown senza la frenata registrata da altri settori. Per contro, ha confermato quella che era l’impressione delle prime settimane di chiusura dei mercati: l’accelerazione dei cambiamenti strutturali nella propria dimensione distributiva. Questi cambiamenti erano già in essere da almeno un paio d’anni. Da tempo, infatti, l’arrivo dell’e-commerce anche nel settore della cosmesi ha iniziato a spostare i consumatori verso l’online, ma, soprattutto ha iniziato a spostare online i...

Page 1 of 4 1 2 4